Top 10 storie fantasy sottovalutate dopo il 1937

Top 10 storie fantasy sottovalutate dopo il 1937

Alcuni di voi possono ricordare di aver scritto un elenco di un titolo simile per quanto riguarda le opere fantasy prima del 1937. Questo è il mio follow-up. Queste sono le storie che non sono mai menzionate come i grandi della fantasia moderna, nonostante spesso superano la qualità dei loro contemporanei. Questi sono sotto apprezzato, sotto lettura o semplicemente sconosciuti pezzi di letteratura fantasy. Queste sono le mie prime dieci storie fantasy sottovalutate (o serie) pubblicate dopo j.R.R. "The Hobbit" di Tolkien. E no, prima di chiedere, non farò un elenco simile per le opere di fantascienza (tutte e dieci le slot sarebbero state date a "The Iron Dream", da Norman Spinrad).

10

La danza in pietra del camaleonte Ricardo pinto

Una trilogia di alta fantasy scritta negli ultimi dieci anni sembra un bel modo per iniziare questa lista. A prima vista, sembra il tipo di storia che rientri con il resto del genere moderno. Tuttavia, se si apre i libri, troverai una fantasia emotiva e politica in un ambiente unico (non medievale), con personaggi comprensivi e numerosi colpi di scena. È il tipo di libro in cui guardi i dettagli, solo per realizzare cinquecento pagine nel prossimo libro che quei dettagli cambieranno il risultato della battaglia finale. Sono una piacevole sorpresa per qualsiasi lettore occasionale che cerca qualcosa al di fuori del mainstream.

9

Harold Shea l. Sprague de Camp e Fletcher Pratt

L. Sprague de Camp è uno di quei nomi nella narrativa speculativa che spesso cade attraverso le fessure in un elenco di autori influenti, nonostante la sua grande opera nei generi di fantascienza e fantasia. Harold Shea è una delle sue più grandi opere. Descrive in dettaglio il personaggio titolare, uno psicologo, che viaggia tra mondi paralleli in cui le mitologie del nostro mondo sono la realtà. Oppure ci prova, comunque. Non riesce sempre dove vuole, ma non importa dove finisca, vale il viaggio. Dopo che De Camp ha smesso di contribuire alla serie, molti altri autori e collaboratori hanno continuato e si sono estende in una varietà di mondi fittizi (come Oz), anche. Certamente, una serie interessante da esplorare.


8

Temeraire Naomi Novik

Probabilmente la voce più "mainstream" in questa lista, la serie Temeraire, di Naomi Novik, è una storia alternativa delle guerre napoleoniche, a seguito di un capitano britannico di nome Laurence. La principale alterazione della sequenza temporale che questa storia fa è l'aggiunta di draghi. Davvero, devi saperne di più sul libro? Napoleone con draghi. La sua scrittura è buona, i suoi personaggi sono coinvolgenti, la storia è eccitante, ma non andrebbe da nessuna parte senza una premessa così meravigliosamente divertente. Come bonus aggiuntivo, Peter Jackson (direttore di Lord of the Rings) ha mostrato interesse ad adattare i romanzi in una mini-serie.

7

Il ciclo Ambergris Jeff Vandermeer

Jeff Vandermeer è meglio conosciuto, nel mondo della fantasia e della fantascienza, per le sue eccellenti antologie di oscuri sottogeneri, che vanno dalla fantasia pirata a Steampunk. Questa è una raccolta dei suoi racconti, ambientata in una delle più strane (ma più belle) città immaginarie di Fantasy, Ambergris. Mentre China Miéville generalmente oscura Vandermeer nel genere, il ciclo di Ambergris si solidifica il suo posto come un grande nome in New Weeird. Una lettura eccellente per chiunque ami esplorare una nuova cornice o è semplicemente un fan di qualsiasi fantasia che si sente più che un po 'strana.


6

The Chronicles of Thomas Covenant Stephen R. Donaldson

Questo è un ottimo esempio di una serie che è sia una classica storia fantasy che una decostruzione allo stesso tempo. Thomas Covenant, come può suggerire il titolo, è un "non credente", un lebbroso cinico che trascorre più del suo tempo a dubitare del mondo alternativo in cui si trova e la magia che lo circonda, piuttosto che salvarlo. E a volte, potresti anche dubitare di tutto. La storia è, ovviamente, fantastica e la sua scrittura eccelle anche. La serie è composta da tre "Chronicles", i primi due sono trilogie e l'ultimo è una tetralogia (il libro finale sarà pubblicato nel 2013).

5

I libri di Abarat Clive Barker

I fan dell'orrore riconosceranno quasi sicuramente il nome. Clive Barker è uno dei più grandi autori horror dei giorni moderni, che si classifica a fianco di nomi come Stephen King, ed è forse più famoso per il suo contributo della serie "Hellraiser" al canone dell'orrore. I libri di Abarat sono una serie di giovani fantasia per adulti, sorprendentemente leggera, dato lo sfondo dell'autore, con un mondo unico con le isole di Abarat. Ci sono venticinque isole uniche, ciascuna che rappresentano un'ora al giorno (oltre a una venticinquesima ora) che forniscono un'avventura fantasy coinvolgente sicuramente amata da qualsiasi fan del genere. Ciò che rende questa serie così spettacolare, tuttavia, è l'opera d'arte. Barker, prima ancora di iniziare il primo libro della serie, ha dipinto oltre 300 pezzi relativi al suo mondo.


4

Islandia Austin Tappan Wright

Questo romanzo utopico non è probabilmente una "fantasia", a causa della mancanza di elementi magici o fantastici di cui parlare; anzi si svolge anche sulla terra. La storia stessa è semplice, seguendo un laureato di Harvard mentre impara a conoscere la cultura dell'Isola, una piccola nazione nel continente Karain (vicino all'Antartide). Questo è davvero tutto. Ciò che distingue questo romanzo, tuttavia, è la nazione stessa. L'isola è probabilmente i mondi più ben costruiti nella finzione, rivaleggiando solo la Terra di Mezzo. La storia, la cultura, la lingua, le mappe - è davvero un magnifico risultato in un'arte quasi esclusiva per la fantasia e merita una menzione in questo elenco.

3

I romanzi "Bas-lag" China Mieville

Perdido Street Station, The Scar and Iron Council - sebbene solo vagamente collegate altrimenti - sono tre romanzi ambientati nel mondo Lovecraftiano, Steampunk World of Bas -Lag. La sua scrittura sta risparmiando dove gli altri potrebbero essere frivoli, mentre grottevolmente descrittivi dove la maggior parte svanirà semplicemente in nero. Anche il suo background politico ha una forte influenza sulle sue storie, e le sue storie ne traggono notevolmente, rendendoli oggi alcune delle più significative storie fantasy sul mercato. Miéville è entrambe coinvolgente in termini di storie che racconta, pur provocando per quanto riguarda il suo messaggio. Mentre ognuna delle storie segue una serie diversa di personaggi, tutte e tre sono letture incredibili che saranno certi che supereranno le aspettative del lettore di fantasia medio.


2

Tigana Guy Gavriel Kay

Guy Gavriel Kay è il moderno maestro della fantasia. I suoi romanzi prendono un pezzo di storia - spesso uno molto meno esplorato nella fantasia - e lo rende suo, aggiungendolo una padronanza della prosa fantasy che ha guadagnato mentre modificava "The Silmarillion", con Christopher Tolkien. Tigana, forse il suo miglior lavoro, si svolge in un mondo molto simile all'Italia medievale durante un periodo di due tiranni. La storia è quella che hai visto prima, con i ribelli che combattono coloro che gestiscono le loro case, ma i personaggi e l'ambientazione sono così ricchi e complessi che confina con la narrativa letteraria.

1

Gormenghast Mervyn Peake

Questo non dovrebbe essere una sorpresa per nessuno di voi. Gormenghast, la serie incompleta che segue la vita di Titus Gean, è inardabilmente il più grande pezzo di letteratura fantasy nella storia moderna, forse anche superando lo stesso Tolkien. Come con un paio di esempi sopra, questa storia non contiene magia. I libri seguono l'erede fino al trono gemito, sebbene il primo si svolga durante la sua infanzia, di nome Titus mentre cresce nell'avanzamento di Gormenghast, e in seguito esplora il mondo fuori di esso. Alcuni addirittura sostengono che il terzo libro, Titus da solo, sia un precursore del sottogenere di fantascienza di Steampunk. È un libro che ha influenzato la fantasia moderna quasi quanto i contemporanei Lewis e Tolkien, eppure è di gran lunga il più apprezzato.